Archivi categoria: comunicati

RIFIUTI: CONFERMATO L’AUMENTO DELLA TASSA PER IL 2018

APPROVATA, INOLTRE, LA NUOVA ORDINANZA IN DEROGA PER IL TRATTAMENTO E LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI.

Dopo l’approvazione, avvenuta il 19 ottobre, della Delibera di Giunta n. 469 con cui si sospendeva l’efficacia del DGR 344/2017 attraverso il quale la Giunta Oliverio aveva aumentato fino al 55% le tariffe regionali per il conferimento dei rifiuti per l’anno 2018, lo scorso 23 novembre, sempre con delibera di Giunta, la Regione ha approvato la nuova tariffazione per il prossimo anno confermando, seppur con leggere modifiche,  gli aumenti che avevamo già denunciato durante il nostro presidio in piazza lo scorso 14 ottobre e poi con il manifesto affisso per le strade della città nel mese di novembre. Leggi il resto di questa voce

SOLIDARIETÀ CALABRESE COI KURDI DEL ROJAVA

Martedì 5 dicembre sono stati finalmente spediti alla volta di Roma, presso il Centro socioculturale curdo Ararat, tre grossi pacchi pieni di medicine e piccoli dispositivi medici, fatti confluire presso il centro di raccolta del CSOA A. Cartella nel corso di due mesi di raccolta, grazie alle tante realtà sociali calabresi: il Collettivo Autogestito Casarossa40, il CSOA A. Cartella, Non Una di Meno di Reggio Calabria, il CSC Nuvola Rossa, l’Associazione Magnolia, l’Associazione Il Seme e l’Ambulatorio di medicina solidale Smail. Leggi il resto di questa voce

“POTERE AL POPOLO”: UNA LETTERA ALLA SINISTRA

Abbiamo seguito con attenzione l’assemblea al teatro Italia di sabato scorso a Roma: c’era entusiasmo. La soddisfazione di aver fatto implodere a sinistra l’ennesimo Frankenstein dei trombati della politica che si sarebbero riuniti al Brancaccio e il trasporto per un’avventura senza padrini.

L’operazione promossa da ex-Opg è chiara. Abbiamo negli anni apprezzato questa virtù, seguendo e in alcune occasioni interagendo con l’importante lavoro territoriale svolto dai compagni e dalle compagne di Napoli. La proposta non cerca scorciatoie, vive dentro un’esperienza viva: individua un obiettivo e sceglie un campo suo proprio. Senza fraintendimenti.

Loro non ci girano intorno, noi saremo altrettanto schietti: l’obiettivo della candidatura alle prossime elezioni politiche e il collocarci nel campo storico della sinistra non possono appartenerci. La sfida è legittima ma la riteniamo sbagliata: sbagliati i presupposti, quindi sbagliati i referenti e il terreno dello scontro che sceglie.

Leggi il resto di questa voce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: