Archivi Blog

RIFIUTI: A LAMEZIA IN ARRIVO UN AUMENTO DALLA REGIONE DEL 40%

Quello che segue è il testo integrale del volantino distribuito durante il presidio in piazza sabato 14 ottobre.

Quello lametino è storicamente un territorio “vocato” alla devastazione e al saccheggio ambientale: dalle discariche ai piccoli e grandi impianti della morte (centrali turbogas, biomasse, ecc.), tutti i “signori della monnezza” hanno provato a fare cassa sulla salute dei cittadini aggredendo senza scrupoli il nostro territorio e i beni della collettività.

In questi giorni vi è stato un gran parlare di emergenze territoriali (rifiuti, acqua, incendi, depurazione, ecc.), senza mai riuscire però ad individuare con chiarezza le responsabilità politiche al centro di tali (ciclici) avvenimenti. Leggi il resto di questa voce

Annunci

Daneco ed il business sui rifiuti

#stopbusinessDANECO
#stopaumentoTASSE

L’amministrazione Mascaro cosa intende fare rispetto all’aumento fino al 55% delle tariffe per il conferimento dei rifiuti in discarica ed impianti, approvato dalla Giunta Regionale targata PD lo scorso 25 luglio?

Inoltre, per i comuni calabresi arriverà nel 2018 una super stangata approvata dalla Regione Calabria che prevede l’aumento di circa 60€ a tonnellata di rifiuti smaltiti, passando dagli attuali 107€ ai futuri 165€ per quei comuni che superano il 65% di raccolta differenziata, cifra molto simile alle 169€/tonnellata che attualmente pagano i comuni “meno virtuosi” e che da gennaio 2018 salirà a 205€/t. Per Lamezia l’aumento potrebbe attestarsi sul 40% circa se verranno rispettate le aspettative comunali di raccolta differenziata. Devono ancora pagare i cittadini o è giunto il momento di dire basta? Leggi il resto di questa voce

NESSUN PERICOLO SCAMPATO, CARO SINDACO!

LA DANECO È SULL’ORLO DEL FALLIMENTO!

RILANCIAMO UNA MOBILITAZIONE IN DIFESA DEL TERRITORIO!

Quello lametino è storicamente un territorio “vocato” alla devastazione e al saccheggio ambientale: dalle discariche ai piccoli e grandi impianti della morte (centrali turbogas, biomasse, ecc.), tutti i “signori della monnezza” hanno provato, con alterne fortune, a fare cassa sulla salute dei cittadini aggredendo senza scrupoli il nostro territorio e i beni della collettività. Leggi il resto di questa voce

SUD E RIBELLIONE

Cosa rimane degli anni settanta e della meravigliosa “ondata politica, creativa ed esistenziale” che diede vita alla più intensa stagione di lotte nel paese chiamato Italia e nel resto del mondo? Poco, quasi niente, considerata l’odierna perdita di diritti e spazi di condivisione sociale, in quegli anni conquistati a suon di rivolte e a caro prezzo in termini di libertà e vite umane. Leggi il resto di questa voce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: